Blog

“Permesso toccare”, a Madrid i quadri in rilievo per non vedenti

MADRID. Scoprire i dipinti dei grandi pittori toccandoli con le mani. Al museo del Prado di Madrid, una mostra rivoluziona l’approccio all’arte e la rende accessibile ai non vedenti. Le opere che di solito è vietato toccare sono state riprodotte in rilievo permettendo anche ai ciechi di vederle con i loro occhi: le mani. “Le figure più in rilievo sono quelle vicine a chi guarda il quadro, quelle meno in rilievo sono sullo sfondo, così si può capire la prospettiva” spiega José Pedro Gonzalez, un visitatore della mostra. L’esposizione temporanea è stata progettata in collaborazione con l’Once, l’organizzazione dei ciechi spagnola, che sta portando avanti diversi progetti per rendere i musei accessibili. “Il tema dell’accessibilità universale rende le cose più facili per tutti – spiega Luis Angel Gomez Blazquez dell’Once – Chiunque può soffrire durante la vita anche di una disabilità temporanea”. L’associazione ha creato anche un museo dove si possono toccare i modelli di famosi monumenti spagnoli e non solo: c’è il Palazzo reale di Madrid, la Tour Eiffel, la Statua della Libertà e la Basilica di Santa Sofia a Istanbul. Altri musei spagnoli si stanno attrezzando: al Reina Sofia si possono toccare alcune sculture, mentre al museo del Costume è stato creato uno spazio dedicato ai non vedenti in cui è possibile non solo toccare i vestiti, ma anche provarli.

Press-In anno VII / n. 1687 Il Fogliettone del19-07-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Skip to content