Blog

La “Ottava Misericordia”, l’opera tattile di Giuseppe Controne accanto al capolavoro del Caravaggio

NAPOLI. Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, alloggiare i pellegrini, visitare gli infermi, accudire i carcerati, seppellire i morti. Queste le sette opere che Cristo consiglia nei Vangeli per ottenere la misericordia divina. Nel 1607 Caravaggio ebbe l’intuizione di riunirle tutte in un’unico, splendido dipinto, ancora oggi esposto nel complesso monumentale del Pio Monte di Misericordia a via Tribunali. Quattro secoli dopo, l’artista napoletano Giuseppe Corcione, affianca alla tela un’“Ottava Misericordia”, installazione che ha richiesto tre anni di lavoro, in esposizione da mercoledì 29 alle 18.30. Si tratta di una scultura tattile, appositamente realizzata per la sua speciale location, che si fa “medium”, tra il pubblico non vedente ed il capolavoro del Merisi. In tal modo, una fetta di persone inevitabilmente escluse dallo spettacolo del quadro, può provare a “quardarlo” attraverso il tatto. Ed è questa, l’“Ottava misericordia” di Corcione: la fruizione universale dell’arte. “In un momento storico ­ dice l’artista ­ dove intere popolazioni sono private della loro identità sentendosi smarrite, la nostra “cura” è compiere “opere di misericordia” e ogni volta che ci prendiamo cura dell’altro stiamo curando noi stessi” Il suo lavoro, il primo bassorilievo tattile foggiato nel sud Italia, è stato realizzato con la tecnica di fusione a cera persa in alluminio dalla fonderia nolana del Giudice. L’opera, il cui progetto è stato accolto con entusiasmo dai governatori del Pio Monte di Misericordia, diretto da Alessandro Pasca di Magliano,e dalla sezione provinciale napoletana dell’“Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti” e del “Movimento Apostolico Ciechi Nazionale”, ha ottenuto il patronato dalla fondazione Donnaregina per le arti contemporanee.

(paolo de luca)

La Repubblica del 27­06­2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Skip to content