Blog

Dot, smartwatch Braille per i non vedenti. Sul mercato da dicembre

Il dispositivo è dotato di un display con alcuni piedini che si muovono, formando parole in alfabeto Braille quando l’utente li sfiora con le dita. Approderà sul mercato a dicembre.

ROMA. Sta per sbarcare sul mercato Dot e viene in aiuto delle persone con gravi difficoltà della vista. La moderna tecnologia, smartphone, smartwatch, smartband, e-book, fa ormai parte della vita della maggior parte delle persone, ma ci sono alcune categorie impossibilitate ad utilizzarle. Dot viene incontro alle persone con gravi problemi visivi, offrendo loro la possibilità di accedere a notifiche, orario, indicazioni stradali e molto altro. Ne dà notizia il sito www.tuttoandroid.net, che spiega come fondamentalmente Dot è uno smartwatch dotato delle comuni caratteristiche presenti in questa categoria di prodotti, dalla visualizzazione delle notifiche ai promemoria, dall’orario alla possibilità di comunicare con amici e parenti.

La peculiarità di Dot è la presenza di un display dotato di alcuni piedini che si muovono, formando parole in alfabeto braille quando l’utente li sfiora con le dita. Non solo: sarà possibile regolare la velocità in base alle proprie abilità di lettura, per rendere il più agevole possibile l’operazione, e utilizzare lo smartwatch come e-reader, per leggere i propri testi. Tra le specifiche di Dot c’è una batteria in grado di garantire 10 ore di autonomia e un sistema di apprendimento che aiuterà l’utilizzatore a imparare il linguaggio Braille. I preordini di Dot dovrebbero iniziare in autunno ad un prezzo di circa 300 dollari e, se tutto procede secondo programma, i primi esemplari dello smartwatch Braille dovrebbero essere consegnati per dicembre.

Press-In anno VII / n. 1824 L’Agenzia di Redattore Sociale del 06-08-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Skip to content