Nuovi Testimonial per la Fondazione A.R.C.A. onlus

Da quest’anno sono due i Testimonial d’eccezione per la Settimana Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo proposta dalla Fondazione A.R.C.A. Onlus Senigallia, ed in particolare per l’attività legata alla conoscenza e disseminazione sia dei libri in CAA sia degli IN-Book (libri illustrati tradotti e traslitterati in simboli).

Lo scrittore Luigi Dal Cin è un volto già conosciuto per gli amici di A.R.C.A. Onlus: ha pubblicato oltre 100 libri di narrativa per ragazzi, tradotti in 10 lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, giapponese, mandarino, cantonese, coreano, russo). Dal Cin ha già ricevuto una decina di premi nazionali di letteratura per ragazzi, tra cui il prestigioso Premio Andersen 2013 come autore del miglior libro 6/9 anni. Professore a contratto del corso annuale di Scrittura Creativa all’Accademia di Belle Arti di Macerata, è docente di corsi di tecniche di scrittura sullo scrivere per ragazzi anche per Cafoscariletteratura, per la Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia “Le Immagini della Fantasia” di Sarmede (TV), per il Master “Illustrazione per l’Editoria” dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, per i Movie Days del Giffoni Film Festival, per Fondazione Musei Civici di Venezia, per Fondazione Radio Magica Onlus, per Camù Centri d’Arte e Musei di Cagliari, per Teste Fiorite a Venezia. Autore e regista per il teatro, ha recitato i suoi testi insieme all’attrice Lella Costa, ha collaborato con l’attore e conduttore radiofonico Marco Presta. Fa parte della giuria di premi letterari tra cui il Premio di Letteratura per Ragazzi di Cento, ed è presidente di giuria del Premio Letterario Nazionale Uniti per Crescere e del Premio di narrativa inedita per l’infanzia Anna Osti. Sulla sua opera sono state discusse Tesi presso le Università di Roma Tre, di Milano, di Udine, di Padova, di Catania, di Ferrara. Per quindici anni ha collaborato con la Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia “Le immagini della fantasia” di Sarmede (TV) curando le fiabe proposte. Dal 2010 collabora con Palazzo dei Diamanti di Ferrara con un progetto editoriale e teatrale per raccontare le mostre ai bambini. Ha ideato per Monumenti Aperti il progetto “Le parole della bellezza” che conduce dal 2013 per raccontare agli alunni il patrimonio storico-artistico-culturale d’Italia. Instancabile e appassionata la sua attività di spettacoli, incontri e laboratori di scrittura con i ragazzi nei teatri, nelle scuole e nelle biblioteche di tutta Italia.

Accanto a lui a sostenere e promuovere l’attività della Fondazione A.R.C.A. Onlus di Senigallia quest’anno anche Cristina Bellemo: insegnante, giornalista da vent’anni per diverse testate, è direttrice responsabile de “L’AbBeCedario”, notiziario di A.B.C., Associazione Bambini Chirurgici dell’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste. È autrice di vari libri: oltre che per Topipittori, anche per Edizioni Messaggero Padova, Centro Studi Erickson, Zoolibri, Rizzoli, Il Castoro. Ha vinto numerosi premi letterari, tra i quali, con La leggerezza perduta, il Trofeo Baia delle favole nell’ambito del Premio Andersen. Da anni incontra bambini e adulti, raccontando la sua passione per le storie e per la magia irresistibile della narrazione. Salpa spesso per viaggi imprevedibili: il suo bagaglio è un carrettino pieno di libri, oggetti che suonano e carabattole.

La presenza di questi due importanti autori, la loro collaborazione, il loro appoggio non soltanto ci lusingano, ma soprattutto sono una conferma tangibile della bontà del percorso della Fondazione A.R.C.A. Onlus fino ad oggi e della qualità delle proposte, che sta portando avanti da 5 anni.

Altro motivo di grande soddisfazione per tutti noi è la strada che si sta percorrendo per la fattiva collaborazione con due case editrici, la Zefiro Edizioni di Fermo e la Zoolibri di Reggio Emilia, quali rappresentanti sia dell’editoria marchigiana che nazionale, con cui A.R.C.A. Onlus ha in nuce un progetto editoriale inclusivo. Finalmente è stata compresa, in una piena condivisione, l’importanza del nostro appassionato lavoro di traduzione e di traslitterazione di libri per bambini e ragazzi da letto-scrittura in IN-Book. Nell’ambito delle iniziative promosse in occasione della Settimana Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo non soltanto si potrà ascoltare, ma anche vedere libri in forma alternativa accessibili quali Il frutto del Paradiso edito da Zefiro Book e Qualcosa da dire edito da Zoolibri. Il primo è un’opera di Abdulghani Makki, illustrata da P. Pagliacci, ed è la storia di un viaggio straordinario che, partendo da una leggenda araba sul melograno, porta un messaggio di pace e speranza, capace di unire culture e tradizioni diverse, spiegando il concetto astratto di Paradiso. Il libro della Zoolibri è un testo scritto da Cristina Bellemo e illustrato da Romina Marchionni: ci siamo calati in una foresta, in cui si sente si sente sempre un gran chiacchiericcio e mai un attimo di pace, neppure una briciola di silenzio. Cos’hanno sempre tutti da dire? Le lucertole saranno davvero così egoiste? Sarà vero che lo Scoiattolo ha uno Squalo per amico? E il Riccio cosa combinerà mentre si raccoglie come una palla? È un libro pieno di voci, di sussurri e conversazioni, che ci farà riscoprire quanto sia importante parlare con gli altri e non degli altri e quanto sia decisiva l’esperienza dell’AMICIZIA.