Mauro Graziani – scultore, pittore

GrazianiNel 1984 si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Urbino.

Modenese di nascita, ma decisamente anconetano di adozione, trentacinque anni di carriera fra pittura e scultura. Una vita passata a documentarsi, a coltivare un’innata predisposizione artistica che si è gradualmente sviluppata anche in una ferrea determinazione: quella di crescere, imparare, migliorare, perfezionarsi a favore degli altri, ma anche e soprattutto per conoscenza personale.

Dagli anni ’80 opera attivamente nel panorama marchigiano ed italiano.

Alcune sue opere monumentali sono presso l’Aeroporto Regionale “Raffaello Sanzio”, al Palasport “Badiali”, nella scuola “A. Moro” di Falconara Marittima, nel Palazzetto dello Sport “F. Brasili” di Palombina/Collemarino, nel “Palazzo del Comune” di Agugliano. Presso la sede della Marina Militare di Ancona si trova un busto di Bronzo in memoria di “R. Paolucci”; nella chiesa “S. Giuseppe Lavoratore” di Serrungarina è presente tutto l’Arredo Sacro ed ancora “Madonna con Bambino” nella Cappella della Stazione FS di Pescara. Busto di “Papa Pio IX” a Senigallia e Perugia; quello di “Papa Giovanni XXIII” a Fabriano, mentre un “Angelo” monumentale è presente nella cappella privata del cimitero di Posatora ad Ancona. Un altro prestigioso monumento dedicato a “Sandro Pertini” è a Chiaravalle.

Molte altre sue opere si trovano in collezioni private, in Italia e all’estero: Austria, Argentina, Canada, Inghilterra, Francia, Grecia, Norvegia, Svizzera e Stati Uniti.

Ha pubblicato “Appunti di Grafica” nel 1984 e in molte occasioni il TG3 ha trasmesso servizi sulla sua attività.

Ha inoltre pubblicato i “Bronzi” nel 1992 e nel 2004 “Forme e Colori” a cura della Fonderia Artistica “Il Gabbiano”.

Numerose sono le mostre che lo hanno visto come protagonista assoluto od in prestigiose collettive, ogni volta riscontrando un autentico e genuino successo.

Negli ultimi anni, è doveroso citare, la sua instancabile perseveranza nel voler portare Ancona e d’intorni verso nuovi orizzonti artistici, organizzando simposi di scultura, volti alla fusione di idee, personalità, saper fare di artisti emergenti sia italiani che stranieri.

Eletto personaggio della cultura ad Agugliano per l’anno 2011, dove oggi vive e lavora nel suo studio/laboratorio artistico.

Pagina Facebook