Cristina Messora – pittrice

Messora

Cristina Messora è nata a Modena nel 1965, vive e svolge la propria attività ad Ancona. Diplomata in decorazione con il massimo dei voti, presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1992, nel suo percorso creativo sperimenta diversi linguaggi aderenti agli interessi del periodo, dal rapporto fra arte e scienza rivelato dalla geometria dei frattali, alle forme della natura nel paesaggio. Per rappresentare la vita interiore, elabora la tecnica mista personale degli ultimi anni, dove l’embossing su carta crea lo spazio, e prelude alla stesura di velature di colore sovrapposte fino all’emersione del disegno, su cui l’artista interviene ancora con elementi materici e grafite.

La poetica di Cristina Messora esprime uno sguardo interiore con forme astratte di matrice lirica. Dall’osservazione della propria mente, l’artista si pone domande fino a far affiorare uno stato d’animo profondo. Tradotta in concetto, la sensazione si fa segno e si dipana, si racconta, incisa nel bianco della carta, svelata dal colore, definita dal tratto. Cristina Messora ha costruito così un codice semico in cui ogni forma esprime un fatto emozionale o temporale. L’ellissi spesso piena, quasi onnipresente, è l’origine, la matrix generatrice di emozioni, è mistero e matassa da sbrogliare. Ma è anche la stanza segreta, lo spazio intimo dove proteggere gli aspetti più delicati della vita profonda. Sulle campiture di colore stratificate, dove la cromia assume valore di stato emotivo dominante, la matrix generatrice di ogni pensiero. E i cambiamenti interiori dinamici si esprimono in verticali, il tratteggio si fa racconto, la linea spezzata da tratti verticali tempo. (Rossella Bertugno, 2013)