Autism Anglia: strategie sensoriali per la cura personale

Autism Anglia: strategie sensoriali per la cura personale, progetto di rete tra: Centro servizi autismo, Sportelli autismo Italia, Angsa con il sostegno di FIA (Fondazione italiana per l’autismo)  a tal proposito la nostra Fondazione, all’interno della settimana dell’autismo organizzò un approfondimento il 27 marzo dal titolo: Il valore della sensorialità nei processi logici e comunicativi dell’autismo

Informiamo con soddisfazione e con preghiera di divulgazione, che è stata pubblicata alla pagina http://www.archivioautismopc.altervista.org/la versione italiana gratuita da noi curata dell’opuscolo Strategie sensoriali per la cura personale anche con il Patrocinio della Fondazione Italiana per l’Autismo.
Questo progetto di traduzione, divulgato nella versione originale al link  www.autismo33.it/mailman/listinfo/autismo-scuola, è iniziato nel mese di dicembre 2017 con il consenso e la collaborazione dell’autrice Hayley Hardcastle e dell’Organizzazione Autism Anglia che per prima ha pubblicato il testo in lingua originale Sensory Strategies for Personal Care.

L’opuscolo è stato realizzato grazie ad un lavoro condiviso tra professioniste con esperienza e formazione in materia di autismo appartenenti a diversi contesti geografici, Colchester (UK), Bologna, Piacenza e Vicenza. I contenuti trattano le autonomie personali e cura della persona, in relazione alle peculiarità e ai bisogni sensoriali delle persone con Autismo perché spiega, in un linguaggio semplice e accessibile a tutti, le problematiche sensoriali implicite nella cura della persona (lavare i denti, fare il bagno o la doccia, lavare il viso, vestirsi, pettinarsi, ma anche operazioni più complesse che spesso richiedono l’intervento di estranei, come tagliarsi i capelli o andare dal dentista).

Questo lavoro è  utile sia per i genitori sia per educatori, docenti, assistenti…

le informazioni ivi contenute: 

 

  • possono migliorare il vissuto delle attività educative e didattiche proposte, le autonomie personali, l’alimentazione e il riposo programmate nel contesto scolastico;
  • possono predisporre attività di gioco simbolico per la desensibilizzazione e la preparazione ad esperienze come: andare dal dentista o dal parrucchiere.

In un’ottica Universal Design e Progettazione Universale dell’Apprendimento, si è scelto: 

–   di supportare il testo con simboli ARASAAC (www.arasaac.org), ulteriori immagini esplicative

–   di avvalersi della font italiana ad alta leggibilità Bianconero®, il cui è stato gentilmente concesso

Gratuitamente dalla Bianconero Edizioni srl al fine di favorire la fruizione e la comprensione dei

contenuti trattati.

–   di beneficiare della collaborazione di Marco Ferrero (Scriptorium, Vicenza).

Ringraziando, porgiamo cordiali saluti.

Angela Ottaviani, insegnante Speciale a Doucecroft School nel Regno Unito

Elisabetta Scuotto, operatore del Centro Servizi Autismo V Circolo di Piacenza e membro del gruppo online Sportelli Autismo Italia

Claudia Munaro, Federica Pasin e Marialuisa Tonietto operatori dello Sportello Autismo di Vicenza e membri del gruppo online Sportelli Autismo Italia

Daniela Mariani Cerati, Presidente del Comitato Scientifico ANGSA e membro del comitato di ricerca scientifico Fondazione Italiana per l’Autismo